Resoconto 2012-2017: Ambiente

| Posted by | Categories: top news

Il patrimonio ambientale e quello storico del nostro Comune sono per noi la risorsa più grande di cui Formello disponga. Le bellezze naturalistiche sono la ragione principale che rende orgogliosi i cittadini di Formello, e che attrae costantemente nuovi residenti in fuga dalle città. Abbiamo quindi dedicato grande importanza alla preservazione e alla valorizzazione di questo patrimonio lavorando su diversi fronti: raccolta differenziata, efficientamento energetico, recupero del verde urbano e miglioramento nella fruizione delle bellezze naturalistiche.

La nostra convinzione però è che non bastino delibere e regolamenti, ma che per una sfida così grande serva la partecipazione di tutti i cittadini ed è per questo che in questi cinque anni abbiamo stimolato la collaborazione diretta di tutti nella difesa dell’ambiente coinvolgendo scuole, famiglie e quartieri.

La raccolta differenziata è senza dubbio uno dei temi più sentiti dall’Amministrazione poiché, essendo una pratica quotidiana di rispetto ambientale che interessa tutti i cittadini, ha un alto valore educativo e civile oltre ad avere un forte impatto sull’ambiente e sull’economia familiare.

Nel 2012, anno del nostro insediamento, la percentuale media di raccolta differenziata si attestava intorno al 58%: da allora si sono registrati ogni anno miglioramenti sensibili, che hanno permesso nel 2016 di raggiungere una media superiore al 75%. Proprio in quell’anno il Comune di Formello veniva insignito del premio Legambiente “Comune Riciclone” per la miglior raccolta di plastica della Regione Lazio.

Tabella

L’andamento sempre crescente delle percentuali di raccolta, unita ad importanti azioni amministrative, come la realizzazione nel 2012 di un terzo punto di raccolta nella zona industriale di Olmetti e a una politica repressiva più decisa con l’istituzione degli “ecoaccertatori” e l’innalzamento delle sanzioni per l’abbandono dei rifiuti (2015), ha consentito di ridurre la tassazione sui rifiuti: dal 2014, anno di introduzione in tutta Italia della Ta.Ri., la bolletta delle utenze domestiche a Formello si è ridotta in media del 30%.

Grande significato civico ed educativo hanno avuto in questi cinque anni le giornate di mobilitazione ambientale con le scuole e con i cittadini volontari di tutti i quartieri, svolte costantemente, ogni mese. Al momento sono in consegna gli ecocompattatori, le cosiddette macchine mangiabottiglie, che verranno collocati presso i principali centri commerciali consentendo di intercettare maggiori flussi di plastica PET, cioè quella che viene pagata meglio dalle piattaforme di riciclo.

photo5976400998035466325La principale spinta a un recupero migliore avverrà grazie all’introduzione della tariffa puntuale: grazie al codice a barre per la lettura informatizzata degli svuotamenti, distribuito nel corso di tutto il 2016, insieme ai bollettini Ta.Ri. di quest’anno ogni utente riceverà un piano tariffario commisurato al numero di conferimenti: una misura premiale individualizzata per chi conterrà la produzione dei rifiuti nel corso del 2017, i cui benefici saranno apprezzabili nella Ta.Ri. 2018. E già quest’anno chi ha ritirato il codice avrà una prima bella sorpresa.

Non solo differenziata, ma anche tantissime azioni di valorizzazione del patrimonio naturalistico, come la predisposizione di una estesa rete sentieristica promossa dall’Ente Regionale Parco di Veio, in collaborazione con la Pro Loco e con le associazioni sportive. Grazie alla Via Francigena questa rete di complessivi 100 chilometri che ha per centro Formello è stata collegata a un flusso di visite di grande impatto, sostenendo lo sviluppo di un turismo ecologico e sostenibile: oggi il numero di coloro che la percorrono a piedi, in bicicletta o a cavallo è in costante crescita.

photo5976400998035466424All’incirca 50 bonifiche ambientali hanno difeso il nostro territorio dal quotidiano assalto di vandali e incivili.

L’impianto fotovoltaico della scuola media e le sue tecnologie a basso consumo, l’illuminazione a led ai giardini comunali e in Via dei Fossi Vecchi e soprattutto la gara, appena indetta, per l’efficientamento della pubblica illuminazione, che introdurrà tecnologie per il conseguimento di un risparmio non inferiore al 35%, hanno aperto la strada a un uso più consapevole dell’energia.

Con lo sviluppo dei Piani Particolareggiati, previsti nell’adeguamento del Prg, si sta prestando grande attenzione alla qualità dell’ambiente urbano. I meccanismi di acquisizione dei terreni da destinare al verde pubblico consentono di realizzare gradualmente lunghi corridoi ecologici (in corso di realizzazione quello lungo il cunicolo di Selviata). La realizzazione di nuove opere di viabilità (prolungamento di via dell’Olio, via della Carboncella, rotatoria di Selviata) prevede sempre la piantumazione di nuove alberature.

Grazie al finanziamento di un piano di riforestazione urbana è in corso la messa a dimora di oltre 300 alberi che, oltre ad abbellire la città, mitigano  rumore e inquinamento.

Una buona parte di queste piantumazioni interessa il grande Parco di Vigna Grande, un sogno a lungo inseguito e in corso di realizzazione in queste settimane. Ora Formello dispone finalmente di un parco urbano di grandi dimensioni, in splendida posizione panoramica, luogo di incontro e di svago per tutta la comunità. Qui sorge anche un’area giochi, un frutteto, una zona riservata agli orti urbani e un anfiteatro naturale con vista su Roma, fino ai Castelli Romani.