Bilancio 2017: più manutenzione urbana, meno tasse locali

| Posted by | Categories: top news

La gestione virtuosa paga

Questo pomeriggio il Consiglio Comunale ha approvato il Bilancio di Previsione 2017, con i voti favorevoli della sola maggioranza. Un atto che riveste un’importanza centrale per la nostra comunità e che quest’anno ci riserverà più di qualche soddisfazione.

In questo quinquennio di pesante crisi economica nazionale il nostro Comune è riuscito a mantenere costantemente un bilancio sano e in equilibrio, malgrado le numerose ristrettezze imposte dallo Stato. La scrupolosa gestione finanziaria ha evitato ai cittadini formellesi le temute sanzioni per lo sforamento del patto di stabilità, se non addirittura per il dissesto finanziario, come accaduto in altri comuni della nostra Penisola. Gli sforzi non sono stati vani e oggi possiamo finalmente iniziare a raccogliere i frutti del nostro impegno.

Un milione e mezzo per le opere pubbliche

La conversione del Patto di stabilità nel solo obbligo del pareggio di bilanIMG_8661cio e il bassissimo tasso di indebitamento del Comune ci hanno permesso dallo scorso anno di tornare ad accendere mutui, cosa che faremo anche nel 2017 per finanziare la manutenzione stradale (250.000 euro) e la costruzione di nuovi loculi presso il cimitero comunale (250.000). Opere pubbliche previste per il 2017 ma finanziate con risorse proprie, per un totale di circa un milione di euro, sono ad esempio l’efficientamento energetico degli edifici comunali, il nuovo arredo urbano su viale Umberto I e Viale Africa, interventi di ristrutturazione viaria, una nuova rotatoria sulla via Formellese e il parcheggio in viale Borsellino nei pressi della scuola media.

Non ci accontentiamo della virtuosa gestione del bilanci. La nostra Amministrazione mette in campo anche una serie di iniziative fiscali in favore delle nostre famiglie.

La Ta.Ri. scende del 15% grazie a differenziata e lotta all’evasione

L’aumento costante della percentuale di raccolta differenziata, oggi al 75%, consente per il terzo anno consecutivo di ridurre la Ta.Ri. L’introduzione della raccolta differenziata informatizzata tramite il codice a barre, applicata da più dell’80% degli utenti, consente di abbattere la parte variabile della tariffa del 15%.

Per essere chiari: per una famiglia di 3 persone che vivono in 100 mq di casa, vuol dire passare dalle 296,50 euro del 2016 a 274,00 euro l’anno (al netto dell’addizionale provinciale del 5%), in netta controtendenza rispetto alla maggior parte dei comuni italiani. Il servizio beneficerà anche di una nuova campagna di accertamento avviata in questi mesi sulle superfici industriali e direzionali, dalla quale ci aspettiamo un importante e ulteriore recupero di quanto evaso, non dichiarato o non corrisposto.

18% in meno su aliquota IMU per aree fabbricabili

Coin dropping into piggy bankL’adozione della Variante di adeguamento del Piano Regolatore all’inizio del 2017 comporterà l’aumento del gettito IMU sulle aree edificabili, per effetto di alcune nuove previsioni edificatorie (per vedere quali sono: https://goo.gl/jiuWEc). La maggiore entrata verrà utilizzata in parte per finanziare l’aumento di servizi necessario in vista del futuro incremento della popolazione, mentre la parte restante verrà utilizzata per abbattere l’aliquota IMU del 18%, dando una mano al mercato immobiliare, che a Formello interessa per lo più una proprietà diffusa e detenuta da famiglie, e che nel decennio 2006-2016 ha subito una forte crisi.

IMU: Un punto di in meno per il canone concordato

A conclusione di un lungo confronto con le associazioni degli inquilini e dei proprietari di immobili, per il 2017 è previsto l’abbattimento di un punto dell’aliquota IMU per le abitazioni concesse in locazione a canone concordato (da 9,6 a 8,6 per mille), una misura sociale che incentiva l’abbassamento degli affitti e favorisce l’emersione delle locazioni non dichiarate.

 Più risorse per la manutenzione stradale e urbana

L’istallazione di sistemi di controllo sul rispetto dei limiti di velocità consente di dedicare alla sicurezza stradale ulteriori 565.000 euro (manutenzioni, dossi, attraversamenti pedonali protetti, segnaletica), oltre ai 250.000 euro impegnati con mutuo. Una risposta importante, su un tema assai sentito in questi anni di ristrettezze economiche in tutti i comuni italiani.

In questi cinque anni non è stato sempre facile tenere la barra dritta, ma oggi i fatti parlano chiaro e la capacità di gestione economica del nostro comune, universalmente riconosciuta, non può in alcun modo essere messa in discussione. Chi prova maldestramente a sostenere il contrario è destinato a scontrarsi con la realtà dei fatti e dei  numeri.

Casse comunali sane e un fisco più leggero sono traguardi che permettono a Formello di guardare con fiducia al domani. Non lasciamo ipoteche e questo assume un valore ancora più importante in prossimità delle imminenti elezioni: perché credo che la possibilità di progettare liberamente il futuro sia il miglior servizio che un amministratore possa rendere alla sua comunità.

Il Vostro Sindaco

Sergio Celestino